NO WAR!

NO WAR!

date. 23.03.2022

city. Milan

size. 30 cm x 30 cm x 4 cm

Technique:  metal cable,  wood, gold leaf, polishes on canvas

availability. available

Price. -

WhatsApp Image 2022-03-23 at 00.55_edited.jpg

Il nero in cui viviamo è l’inferno creato dall’uomo per interessi economici e di potere, in cui impera la lettera capovolta.

La morale del più forte ci ha forgiati per emergere sull’altro.

La conseguenza è contrapposizione, conflitto, violenza, guerra.

Con la sola ragione, aridi e ciechi, ci si solidifica nella folle idea di una propria realtà giusta e perfetta, ma lontana dalla verità, poiché univoca; Questo mondo di morte fisica e morte in vita, si ciba del sangue dei più deboli, soggiogati e resi inermi, nella mente e nello spirito, automi. A questo possiamo sfuggire, con il bianco di libertà di tutti i colori, tendendo lo sguardo verso la verità della lettera e l’oro dell’intelligenza che ci permea, donandoci vita e possibilità di costruzione dell’opera.

The black in which we live is the hell created by man for economic and power interests, in which the upside-down letter reigns. The morality of the strongest has forged us to emerge over the other. The consequence is opposition, conflict, violence, war. With only reason, arid and blind, one solidifies in the crazy idea of ​​one's own just and perfect reality, but far from the truth, since it is univocal; This world of physical death and death in life feeds on the blood of the weakest, subjugated and rendered helpless, in mind and spirit, automatons. We can escape this, with the white of freedom of all colors, looking towards the truth of the letter and the gold of the intelligence that permeates us, giving us life and the possibility of building the work.